L’anziano gentiluomo si propone come se fosse in posa per un fotografo, il suo sguardo diretto verso lo spettatore o su chi lo sta rappresentando trasmette la consapevolezza di chi sa di essere ritratto. Non sono pervenute notizie sulla persona in questione, ma gli abiti indossati raccontano lo status sociale dell’uomo. Il soggetto posizionato di tre quarti è completamente contornato dal colore nero delle vesti e dello sfondo, emerge così la bianca camicia in stretta armonia con il biancore di baffi e capelli e con il candore dell’incarnato. Espediente tecnico che, oltre a creare una nota più luminosa nell’opera, permette una maggiore caratterizzazione del viso, volta all’evidenziazione dei tratti somatici e psicologici, i quali intensificano lo sguardo e animano il personaggio. L’artista sceglie così, un approccio descrittivo, una scelta stilistica che riecheggia in tutta la sua produzione artistica legata ai ritratti di esponenti di note famiglie borghesi locali.

Soggetto

ritratto di uomo

Autore

Celommi, Pasquale

Data

1910-1920 ca

Gestione dei diritti

Comune di Roseto degli Abruzzi

Formato

78 x 61 cm
olio su tela

Tipo

dipinto

Identificatore

CelommiP-56